Incantesimo

Mi troverai
nascosto nei boschi di vischio
e nelle caverne di ghiaccio,
inseguendo la notte su un gufo bianco come la neve
dove la luna allarga le ali
e canta la terra per dormire.

Vedo il mondo nei presagi
e nei colori strappati dagli arazzi
i colori della creazione, le loro patine luminose
brunite come il sole e le stelle.

La mia bocca conosce l’antica poesia
e parla nella lingua dei bardi
la magia profonda dell’infinito che gira
nelle ossa degli antenati.

Trovo il mistero nel cerchio di pietre,
pilastri ruvidi che raschiano il cielo,
e profezie intessute dalla polvere di stelle
sussurrate agli dei.

Sono l’ultimo incantesimo
che infesta le labbra dei soldati
e la preghiera finale di un ragazzino
che una volta ha fondato un mondo senza fine…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...