Ambra

Nelle sue notti non aspettava nessuno.
Non c’era un pugno impaziente
che bussava alla sua porta,
chiedendo di entrare;
nessun ragazzo sorridente
lasciato nascosto nello specchio
o appollaiato sui bordi delle tazze da tè,
chiedendole un’altra possibilità;
solo il ricordo isolato
delle sue notti rompeva la mezzanotte.
Ma le scarpe ancora languivano
sotto il letto,
mentre tacchi in cuoio silenziosi
stavano sognando un’altra realtà,
e crinoline di rete nera
con perline serpeggiavano
attorno alla gola di un amante
come un soffice rimprovero d’ambra

lasciato sprezzante sul suo cuscino.

lost in love

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...